Analisi e soluzione del problema

Quanto tempo perde un progettista a causa dei tempi di attesa?

La presenza in ufficio di workstation obsolete, o ancor peggio equipaggiate in maniera inadeguata, fa perdere tempo ai progettisti che devono adeguare il loro modus operandi e armarsi di pazienza, senza contare che questi tempi rappresentano una delle loro maggiori fonti di stress.

La perdita di tempo spesso non viene pesata adeguatamente, essa infatti si traduce in una importante componente negativa: la valorizzazione del tempo perso, un costo occulto che contribuisce in maniera pesante a generare inefficienza.

Abbiamo effettuato un’analisi approfondita in situazione di regolare workflow aziendale di un ufficio tecnico, allo scopo di analizzare in maniera empirica il ROI.
Gli utenti sono stati informati dei test solo a posteriori, in modo da ottenere risultati realistici e non viziati da un utilizzo volutamente anomalo.

Il tempo di inattività di un utente impegnato nell’uso di un CAD 3D viene calcolato sommando tutti i tempi di attesa che intercorrono tra il gesto di immissione (click del mouse) e il ritorno alla modalità di attesa da parte del software.  Per cominciare possiamo facilmente contare i click del mouse effettuati in un minuto che poi convertiremo in click/mese. 

Numero di click del mouse al minuto 18
Numero di click del mouse all’ora 1.080
Numero di click del mouse al giorno 8.640
Numero di click del mouse al mese (21 giorni) 181.440

Rilevare il tempo di attesa per singolo clink è l’operazione più complessa, a causa della sua variabilità a seconda dell’operazione. È anche vero che sono molto frequenti le operazioni effettuate da un CAD 3D che utilizzano un tempo di CPU quantificabile in un numero di secondi importanti.  Per fare alcuni esempi, l’apertura di un grande assieme, l’aggiornamento di un solido con un albero di features che supera le 50, la generazione della BOM, la generazione della viste in tavola.

La soluzione adottata per essere al di la di ogni ragionevole dubbio è stata quella di utilizzare un parametro medio molto al di sotto della realtà e che abbiamo valutato in 45 centesimi di secondo.

Tempo di attesa per singolo click (secondi)          0,45
Tempo di attesa per singolo click (minuti)            0,0075
Tempo di attesa per singolo click (ore)                    0,000125

Avendo a disposizione due parametri importanti, si può facilmente raggiungere un primo importante risultato significativo: 

Numeri di click al mese                                                                     181.400
Tempo di attesa per singolo click (ore)                                  0,000125
= Tempo di inattività mensile (per singolo progettista) 22,675 ore

Traducendo questo valore quantificativo in un valore economico, raggiungiamo un ulteriore dato a dir poco allarmante:

Tempo di attesa al mese                                                    22,675 ore
Costo medio orario progettazione (stimato)       30 €
= Costo totale mensile                                                680,25 €

Questo è un dato quasi sempre trascurato, che per questo abbiamo identificato come “costo occulto” attribuibile alla workstation.

Un’analisi errata in fase di progettazione, di valorizzazione e acquisto di hardware non adeguato può compromettere drasticamente la propria capacità di generare profitto.

Alla luce di questi motivi, Auxilium ha dotato da parecchi anni, sia il proprio ufficio tecnico sia la clientela fidata, di workstation dalle prestazioni estreme, in grado di abbattere sensibilmente questi costi, lontanamente comparabili da workstation dei brand commerciali più blasonati.

Abbiamo pubblicato qui un articolo che analizza una comparazione tecnica completa tra due modelli specifici di workstation.

Per approfondire questi aspetti e contattare Auxilium al fine di avere una quotazione dedicata, potete cliccare sul link che segue.

Quotazione Workstation 

1 commento
  1. Piero Taverna
    Piero Taverna dice:

    sono interessato a provare una work station adeguata a solid works e inventor per file di notevoli dimensioni, componenti con superfici che comportano una dimensione di file da 500 MB a oltre 1 GB.
    ATTENDO CONTATTO.

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *