Le nostre Workstation sono progettate per avere altissime prestazioni in ambito grafico. Le applicazioni CAD sono software single thread quindi usano un solo core, non è importante il numero dei core, ma la frequenza della CPU, più è alta più sono performanti. La Intel con l’avvento dei processori i5 e i7 ha creato le versioni k con la CPU che ha il moltiplicatore di frequenza sbloccato, quindi può essere overcloccato per raggiungere prestazioni ancora più elevate in grado di superare i 5.0 Ghz con relativa tranquillità.
Per portare la CPU a frequenze così elevate occorre sostituire il dissipatore “boxed” montato di serie su Intel con uno più voluminoso, in certi casi optando per la versione a liquido invece che per quella ad aria.
Anche il case e tutto il layout interno delle Workstation sono studiati per ottimizzare la dissipazione del calore senza accumulare polvere.
Vista l’enorme quantità di dati gestita dalla RAM dagli applicativi CAD anche un lieve incremento delle prestazioni della stessa porta un significativo beneficio all’utente. Dal bios della scheda madre è possibile agire su 2 parametri: uno è la frequenza (“Memory Frequency” o “DRAM Frequency”), l’altro è la latenza (“CAS Latency” il tempo che passa tra la richiesta di dati da parte della CPU e il rilascio di questi da parte della RAM).
Per raggiungere queste prestazioni mantenendo l’affidabilità nel tempo ed una stabilità assoluta è necessario intervenire con una scelta di componentistica basata sui modelli top di ogni brand coinvolto dando priorità alla ricerca della massima qualità piuttosto che porre l’attenzione all’economicità della soluzione come spesso avviene per le workstation commerciali.
Sottolineiamo che tutte le nostre Workstation sono progettate e configurate per l’uso quotidiano intensivo pertanto prima di essere consegnate superano rigorosi test di stabilità presso i nostri laboratori; le applicazioni gravose devono essere testate per diversi giorni per avvicinarsi alla realtà quotidiana. Vengono effettuati controlli su ogni componente critico simulando altissimi livelli di stress, vengono quindi seguite procedure professionali per il corretto dimensionamento di frequenze di lavoro e la quantità di corrente applicata al fine di ottenere i massimi valori di affidabilità (qualifica ROCK SOLID in daily use).